"Pronto Soccorso"
per la donna che ha appena abortito:
Una Parola d'affetto
ed alcuni Consigli Utili




Finalmente è finito... 

"... Voglio solo uscire di qua."
"... Adesso posso andare avanti con la mia vita."
"Non ne voglio parlare...
"Il mio bambino non c'è più..."
"O Dio, cosa ho fatto??"

Sì, finalmente è finito. E forse vuoi semplicemente dimenticare tutto.
Magari stai immaginando giorni migliori.

Qualsiasi siano le tue prime reazioni all'esperienza di interruzione volontaria di gravidanza, puoi cominciare proprio adesso il tuo cammino verso il recupero fisico e il risanamento interiore.

Come?

Scegli di trarre beneficio dall'esperienza di molte donne che sono state nei tuoi panni e che ci hanno raccontato le loro storie: di come hanno superato i primi giorni e mesi dopo aver vissuto l'IVG; i loro sentimenti, le loro lotte interiori e la sfida di tornare alla vita quotidiana in cui magari pochissime persone sanno dell'evento traumatico che hanno appena vissuto.

Per fare già un primo passo nel cammino verso il risanamento, fa' un respiro profondo e decidi di prenderti cura di te stessa nei seguenti modi:





Come prenderti cura di te...
Fisicamente:






Come prenderti cura di te...
Emotivamente e Spiritualmente:

"Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò." (Matteo 11:28)



"Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati...
Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori
"
(Matteo 9: 12,13)

  • Non respingere l'invito al pentimento. E' naturale cercare di giustificare tutte le ragioni che hanno portato a compiere l'aborto. Tante donne ci hanno raccontato, però, che solo andando oltre l'autogiustificazione verso il pentimento per il proprio ruolo nell'aborto, hanno trovato la strada verso il risanamento. Ecco alcune frasi della tradizione ebrea-cristiana che aiutano l'anima ad esprimere il pentimento, portandola alla gioia della guarigione:
"Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia;
nella tua grande bontà cancella il mio peccato.

Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato.
Riconosco la mia colpa, il mio peccato mi sta sempre dinanzi..." (Salmo 51)

"... Ecco, confesso la mia colpa, sono in ansia per il mio peccato...

Non abbandonarmi, Signore, Dio mio, da me non stare lontano;
accorri in mio aiuto, Signore, mia salvezza." (Salmo 38)


"... Tacevo e si logoravano le mie ossa, mentre gemevo tutto il giorno...
Ti ho manifestato il mio peccato, non ho tenuto nascosto il mio errore.
Ho detto: 'Confesserò al Signore le mie colpe'
e tu hai rimesso la malizia del mio peccato.

Per questo ti prega ogni fedele nel tempo dell'angoscia..." (Salmo 32)

Il pentimento non è semplicemente un senso di colpa.
Come ha spiegato un saggio prete:
"Il senso di colpa è oppressivo e ansiogeno, tende alla disperazione, è un problema psichico; il pentimento riporta la pace, pur nel dolore: è generato dalla Misericordia e conduce alla Misericordia, per sé e per gli altri. Riguarda la relazione con Dio."


Dice Gesù:
"Ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito
che per novantanove giusti

che non hanno bisogno di conversione."
(Luca 15:7)




"Neanch'io ti condanno;
va' e d'ora in poi non peccare più."

(Giovanni 8:11)

Quali comportamenti sono dannosi?



Il consumo di alcol può portare un sollievo immediato ma,  in questo momento delicato dopo l'IVG,
porta il rischio di diventare una "necessità" per calmare sentimenti dolorosi.
Quindi, per evitare la formazione di una dipendenza, ti incoraggiamo ad evitarne il consumo.
Ci sono anche due Numeri Verdi che operano 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana,
con volontari specializzati nell'ascolto capace e compassionevole
delle persone che stanno vivendo
un momento di crisi.
Essi sono:


800-86-00-22  Samaritans onlus Italia
Quando vivere diventa troppo pesante e non c'è nessuno a cui rivolgerti,
quando i problemi sembrano insopportabili,
i Samaritans sono pronti a darti sostegno.
Offrono ascolto a chiunque cerchi una persona con cui parlare in completa riservatezza.
Sono impegnati a prendersi cura di chi si trova sull'orlo del suicidio, della disperazione,
della solitudine e della depressione.
Chiamando il Numero Verde 800-86-00-22 troverai sempre
un volontario dei Samaritans onlus pronto ad ascoltarti.

800-848-444 Telefono Amico
(oppure da cellulare, a pagamento: 02-395-96-881)
Un servizio volontario di ascolto telefonico totalmente gratuito, ogni giorno, ad ogni ora.



Quali sono le reazioni normali subito dopo l'aborto?


Alcune donne sperimentano un grande senso di perdita e di tristezza subito dopo l'IVG, anche mentre sono ancora in ospedale.

Generalmente c'è un immediato senso di sollievo dopo l'IVG. Questo senso di sollievo è in gran parte dovuto:
Questa sensazione di sollievo, tuttavia, di solito si rivela essere temporanea. Per molte donne il momentaneo sollievo prima o poi viene sopraffatto da pensieri nuovi e confusi.

I problemi che spesso accompagnano l'aborto vengono chiamati Stress da post-aborto (SPA), o Trauma da post-aborto.



Quali sono i segnali dello Stress da post-aborto (SPA)?



Non avere fretta

Molte donne in tutto il nostro Paese e all'estero hanno provato difficoltà in seguito all'aborto. E' normale sperimentare ferite emozionali, ansie e paure. Tristezza, pianto e rabbia sono del tutto normali.

Oltre il lutto emozionale che vive la madre abortiva, anche il corpo della donna che è stata incinta e ha abortito ha bisogno di molto tempo per tornare alla normalità. Il corpo in un certo senso possiede una "memoria." Già a livello ormonale e fisiologico ci sono moltissimi cambiamenti che accompagnano la gravidanza che, nell'aborto procurato, vengono improvvisamente fermati. I ricercatori italiani hanno scoperto nel corpo materno la presenza di cellule staminali di tutti i figli che la madre ha portato in grembo.

Tutto ciò per dire: sii tenera con te stessa e abbi pazienza con il processo di lutto che vivrai nei mesi successivi ad un'IVG. La perdita di un figlio, anche per aborto "volontario", non è un evento cancellabile. Bisogna attraversare il lutto, non evitarlo.


Possono trascorrere settimane, mesi o anche anni prima che una donna si senta abbastanza a proprio agio da affrontare con onestà i  veri sentimenti e i suoi più intimi fardelli legati all'IVG, soprattutto perchè frequentemente lei crede che i suoi problemi siano unici e che nessuno possa capirla o aiutarla.

Condividiamo con te una poesia che appare sulla nostra pagina Poesie e Preghiere:

IL LUTTO

Non fare fretta mentre cammini con il lutto.
La fretta non aiuta il cammino.
Cammina lentamente, facendo molte pause.

Non fare fretta mentre cammini con il lutto.
Non lasciare che ti disturbino
i ricordi che arrivano senza essere invitati.
Perdona subito
e lascia che Cristo parli per te
delle parole taciute.
La conversazione mai finita
sarà risolta in Lui

Non disturbarti.
Sii dolce, sii tenero con colui che cammina con il lutto.
Se esso sei tu, sii dolce con te stesso.
Perdona subito, cammina adagio,
facendo molte pause.
Prendi tempo.
Sii tenero con te stesso mentre cammini con il lutto.

 
                                   - Preghiera celtica scoperta in una piccola cappella in Inghilterra


Non sei sola!

C'è a tua disposizione una cura amichevole e amorevole oggi, domani o in qualunque momento tu ne abbia bisogno. Se volessi  parlare con qualcuno che ti ascolta e ti capisce, mandaci un'email a info.vignadirachele@yahoo.it. Cercheremo di risponderti entro 48 ore, se non prima.

Se questo sito internet ti è stato indicato da un amico o parente, forse avrai già trovato qualcuno che si preocupa per te. Un'amica ama sempre, soprattutto nei momenti più bui della vita. L'amicizia di una persona fiduciosa ti può aiutare, infatti, ad andare oltre il buio del momento presente verso un futuro toccato dalla luce e un futuro pieno di speranza.

 

Questo sito web non è un sito di consulenza psicoterapeutica professionale, nè deve sostituire la consulenza di un professionista abilitato.
A volte l'esperienza di un aborto può creare intense emozioni che forse non potete gestire adeguatamente da soli.
In caso di necessità rivolgetevi ad un professionista abilitato.
 
© 2008-2015 Monika Rodman, Progetto Rachele. Tutti i diritti riservati.